Alfa Romeo GTAm Iniezione

La 1750 GTAm nasce nell’officina dell’Autodelta, fucina di Settimo Milanese in grado di produrre le migliori Alfa Romeo destinate alle corse.

Estimate € 160.000,00 – 200.000,00



AlfaRomeo 1750 GTAm Iniezione

L’automobile deve essere ultimata.
Carrozzeria completamente restaurata.
Tutta la telaistica revisionata (sospensioni, ammortizzatori, etc).
Dotata di cambio ravvicinato.
L’auto è senza motore e senza impiantistica.

La 1750 GTAm nasce nell’officina dell’Autodelta, fucina di Settimo Milanese in grado di produrre le migliori Alfa Romeo destinate alle corse.
A partire dal 1967 l’Autodelta inizia lo sviluppo di una versione da competizione della nuova 1750 GT Veloce, debuttando nelle competizioni dal 1969. La 1750 GTAm e le 2000 GTAm sono modelli usciti dall’Autodelta utilizzando come base la 1750 GT Veloce sia in versioni dotate di carburatori, che in versioni dotate di iniezione.
Nel 1970 l’attenzione dell’Alfa Romeo si sposta sulle competizioni del Campionato Europeo Turismo, dove possono competere vetture con propulsori fino a 2.000 cm³ e prodotte in almeno 1000 esemplari. Per questo motivo, l’Autodelta realizza delle preparazioni da competizione basandosi su esemplari di serie derivati dalla 1750 GT Veloce.

Le nuove vetture inizialmente avevano una cilindrata pari a 1779 cm³, sviluppando una potenza di 200-210 CV, dimostrandosi altamente competitive, conquistando il Campionato Europeo Turismo 1970 con Toine Hezemans che vince a Monza, Budapest, Brno e Jarama; mentre De Adamich-Picchi vincono alla 6 ore del Nürburgring e Picchi conquista Zandvoort.
Nel 1971 l’Autodelta preparò ulteriormente la GTAm, aumentandone la cilindrata a 2000 cm³, il peso incrementato a 940 kg (imposto dalla FIA) e la potenza maggiorata a 220-230 CV. Le Alfa si impongono nuovamente conquistando per il secondo anno di fila il titolo nel Campionato Europeo Turismo.
Bastano 100 esemplari (della Giulia 1750 GT Veloce USA) prodotti in serie per ottenere l’omologazione Gruppo 2, ma sono circa una quarantina gli esemplari da corsa della GT Am, tra il ’70 e il ’71 che escono dall’Autodelta.

(Fonte: Casa d’aste CAMBI)